Scritto da Riccardo
Categoria:

Iphone vs lingua araba

iphone6E' stata scoperta una vulnerabilità nel sistema di notifiche di iOS, basta basta infatti una sequenza di caratteri arabi per determinare il continuo crash e riavvio dell'iPhone; il problema sembra essere localizzato nel sistema di notifiche, incapace di processare la stringa di caratteri Unicode arabi a mezzo API CoreText.

La stringa incriminata è: Power + "invio" + لُلُصّبُلُلصّبُررً ॣ ॣh ॣ [omissis], ho tolto alcuni caratteri per evitare che qualche buontempone si diverta a far crashare gli iCosi dei propri amici, come sta succedendo a molti utenti della mela.

Leggi tutto...
Scritto da Riccardo
Categoria:

Lo Star N9500 con il malware dentro

star s9500Il clone cinese dello smartphone Samsung Galaxy S4 chiamato Star N9500 contiene un malware preinstallato nel suo sistema operativo.

La scoperta è stata fatta da GData individuando il malware "Uupay.D trojan" in un servizio che apparentemente assomiglia a Google Play Store ma non lo è, inoltre è completamente integrato nel sistema operativo e di difficilissima rimozione.

Leggi tutto...
Scritto da Riccardo
Categoria:

Il virus dell'Agenzia delle Entrate

logo entrateSta circolando in rete una nuova minaccia che sembra provenire dall'Agenzia delle Entrate.
L'avviso recita pressapoco così: "... Si invitano tutte le persone fisiche e giuridiche a visionare e seguire con rigore Le Linee Guida fornite  dall'Agenzia delle Entrate (in allegato). "

Leggi tutto...
Scritto da Riccardo
Categoria:

Evernote sotto attacco DDoS

Evernote LogoLa nota app per prendere appunti sullo smartphone, sincronizzando i dati con i vari dispositivi e offline, è sotto attacco DDoS come la stessa casa ha ammesso con un tweet, il disservizio ha intasato i server di Evernote impossibilitando così gli utenti ad utilizzare il servizio. Con un secondo tweet gli autori della app hanno rassicurato i propri utenti che il servizio è stato ripristinato, anche se per raggiungere la piena attività ci vorranno 24 ore circa, e che l'attacco non ha riguardato la sottrazione di dati sensibili degli account dei clienti.

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.