Il sito web utilizza i cookie, anche di terzi, per aiutare a migliorare i servizi, e le informazioni ai suoi lettori.
Per ulteriori informazioni sui cookies e su come vengono utilizzati, consultare la nostra pagina di informazioni sui cookies.
Se chiudi questo banner, scorri o clicchi la pagina su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Ricordiamo inoltre che dal tuo browser è possibile cancellare la cache e tutti i cookies principali.

bug

  • Aiuto! Il mio Office parla Spagnolo

     

    MS Office 2007 Logo

    Ho bisogno di controllare gli appuntamenti che tengo diligentemente sul mio calendario di Outlook, avvio il programma e... qualcosa non quadra!
    Parte dei menù sono in italiano altri in spagnolo (portoghese/spagnolo per la precisione), controllo le impostazioni delle lingue in Office e risulta la mia lingua (italiano) come predefinita.

    Tranquilli non è un virus, nè un malfunzionamento del nostro caro  PC, semplicemente un bug presente in uno degli aggiornamenti rilasciati dalla Microsoft, qui trovate le informazioni del caso, il problema si manifesta con le versioni Office 2007 e 2010 e la causa del minestrone di lingue è dato dal bug presente nell'aggiornamento "KB4011086" ed al momento in cui scrivo non è stato ancora risolto con una successiva patch.

  • Cambio di strategia in Adobe... le patch saranno free

    img adobe patch

    Di fronte alle innumerevoli critiche ricevute sulla scelta di mettere a pagamento i fix per risolvere i problemi di sicurezza in Photoshop ed Illustrator Adobe ha cambiato strategia, comunicando che in entrambi le versioni software (la CS5.x) le correzioni saranno gratuite, anche se al momento gli aggiornamenti non sono disponibili (sono però inclusi nel bollettino di sicurezza).

  • HP Le stampanti non bruciano più

    img hp

    IL 23 dicembre la HP ha rilasciato un aggiornamento per correggere il ''firmware'' di alcune sue stampanti modello ''Laserjet''; per un bug interno malintenzionati avrebbero potuto prenderne il controllo.

  • Iphone vs lingua araba

    img iphone

    E' stata scoperta una vulnerabilità nel sistema di notifiche di iOS, basta basta infatti una sequenza di caratteri arabi per determinare il continuo crash e riavvio dell'iPhone; il problema sembra essere localizzato nel sistema di notifiche, incapace di processare la stringa di caratteri Unicode arabi a mezzo API CoreText.

    La stringa incriminata è: Power + "invio" + لُلُصّبُلُلصّبُررً ॣ ॣh ॣ [omissis], ho tolto alcuni caratteri per evitare che qualche buontempone si diverta a far crashare gli iCosi dei propri amici, come sta succedendo a molti utenti della mela.

    Se il vostro apparecchio si riavvia in continuazione fatevi spedire un altro messaggio con testo semplice oppure una immagine allegata, dovreste riuscire a riprendere il controllo del vostro device.

    Al momento Cupertino sta lavorando per produrre una patch al problema.

    AGGIORNAMENTO 29/05/2015:
    Al momento non è uscito un "fix" ufficiale per risolvere il problema, ma i tecnici della mela consigliano una procedura per risolvere temporaneamente il riavvio del device.
    1) Avviare "SIRI" per fare leggere all'assistente vocale i messaggi non letti
    2) Rispondere al messaggio che causa il crash del telefono
    3) Una volta aperto imessage effettuare un'operazione di swiping verso sinistra così da cancellare l'intera conversazione oppure tenere premuto sul messaggio stesso confermando poi l'eliminazione.

  • Skype: pericolosa vulnerabilità sulle password

    img skype

    Un errore nella programmazione del meccanismo per il recupero della password può permettere il reset di un qualsiasi account Skype a condizione di conoscere email e username dell'utente, avendo così libero accesso all'identità del soggetto colpito.

  • Twitter violato ... a rischio migliaia di account

    img twitter

    Migliaia di password ed indirizzi email sono stati pubblicati liberamente sul sito pastebin.com dopo che ignoti hackers erano riusciti ad impadronirsi dei dati per accedere al Social Network "Twitter". Twitter ha avviato un indagine interna per capire in che modo e sfruttando quale vulnerabilità sia potuto accadere tutto ciò, inoltre ha predisposto una guida in linea per aiutare l'utente a verificare se il proprio account sia stato violato e come procedere in quel caso.