Il sito web utilizza i cookie, anche di terzi, per aiutare a migliorare i servizi, e le informazioni ai suoi lettori.
Per ulteriori informazioni sui cookies e su come vengono utilizzati, consultare la nostra pagina di informazioni sui cookies.
Se chiudi questo banner, scorri o clicchi la pagina su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Ricordiamo inoltre che dal tuo browser è possibile cancellare la cache e tutti i cookies principali.

problemi

  • INPS: l'Odissea nel compilare un documento in pdf

    Il processo di digitalizzazione della Pubblica Amministrazione è il sistema necessario per fornire servizi più efficienti al cittadino e snellire le procedure burocratiche, ma siamo prorpio sicuri che i servizi poi funzionino correttamente? Si spendono cifre elevate per consulenze, per riprogrammare servizi, per mettere in sicurezza infrastrutture per avere comunque un prodotto finale quasi scadente e tecnologicamente obsoleto.
    Un esempio pratico: Entriamo nel sito dell INPS per poter compilare una domanda per la reversibilità della pensione; una volta entrati nel sito ed avere inserito i dati necessari per accedere all'area riservata (codice fiscale e password), navighiamo fino a trovare la nostra voce "Gestione dipendenti pubblici: servizi per lavoratori e pensionati" e troviamo la voce "Pensione-Domanda di Pensione Indiretta/Reversibile", apriamo la voce, dovrebbe darci la possibilità di aprire un file in PDF già precompilato in parte dove poi noi andiamo a mettere i dati mancanti per poter poi inviare la domanda all'INPS stessa.

    inps 2 Qui comincia i problemi, si apre una finestra che in inglese ci invita ad aggiornare la nostra versione di Adobe Reader, ok proviamo ad aggiornare la versione ma sul sito Adobe la nostra versione è già l'ultima aggiornata, forse sarà che il nostro fido Firefox (aggiornatissimo alla versione 48.0) non supporta bene questa funzionalità, proviamo con chrome (aggiornatissimo alla versione 52) ma nulla, stesso risultato.
    Presi dallo sconforto proviamo ad aprire il tutto con Edge (sì, il nostro PC è aggiornato ed ha come Sistema Operativo Windows 10) ma il risultato non cambia, sempre lo stesso errore. Proviamo a cercare informazioni su quali siano per esempio i requisiti minimi per poter compilare questo complicatissimo modulo, alla fine troviamo una pagina:

  • Lentezza pc in LAN

    img lan

    Sempre più spesso capita che i PC (con sistema operativo Windows NT/2000/XP) collegati ad una LAN, impieghino molto tempo prima di visualizzare il desktop.

  • Windows 10 e l'upgrade che non funziona

    Oramai siamo prossimi alla data del 29 luglio 2016 ed il nuovo Sistema Operativo Windows 10 ci chiede sempre con più insistenza di aggiornare il nostro fedele pc dalla vecchia versione windows (7 o 8 o 8.1) alla nuova e fiammante versione 10; stufi delle continue richieste (a volte si installa anche da solo senza alcun consenso da parte nostra) e forse anche un pò ingolositi dalla nuova versione procediamo finalmente al fatidico aggiornamento.

    Ma le cose non vanno proprio come ci aspettavamo; il Sistema si aggiorna, a volte, ma non funziona come dovrebbe: unità DVD che non vengono riconosciute e/o parzialmente funzionanti, attese interminabili per apertura di finestre di sistema, blocchi improvvisi o impossibilità a riavviare correttamente il pc. Delusi dalle nuove "performance" del nostro pc procediamo allora a ripristinare la vecchia versione ma con sorpresa ci rendiamo conto che nonostante l'upgrade sia stato appena effettuato (dopo un mese dall'aggiornamento la possibilità del rollout cioè di ritornare alla versione precedente viene disabilitata) la procedura si blocca per ore ed ogni tentativo di bypassare il problema risulta vano; e ora?