Il sito web utilizza i cookie, anche di terzi, per aiutare a migliorare i servizi, e le informazioni ai suoi lettori.
Per ulteriori informazioni sui cookies e su come vengono utilizzati, consultare la nostra pagina di informazioni su Privacy Policy.
Se chiudi questo banner, scorri o clicchi la pagina su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Ricordiamo inoltre che dal tuo browser è possibile cancellare la cache e tutti i cookies principali.

crash

  • crashsafariUn vecchio bug, scoperto ad Aprile 2015 ma al momento non ancora risolto, manda in crash i principali browser di navigazione come Firefox, Chrome e Safari su piattaforma Apple e Android. Navigando su una pagina creata ad hoc che sfrutta l'API "history.pushState()" e poche righe di codice in JavaScript infatti il browser Safari su iOS e su OS X si riavvia, ma anche Chrome su Android, iOS, OS X e Windows, mentre il browser Firefox per Windows e per Android avverte l'utente di uno script pericoloso e chiede di terminarlo. L'unico che al momento sembra non essere affetto dal bug è il nuovo browser Edge.

  • E' stata scoperta una vulnerabilità nel sistema di notifiche di iOS, basta basta infatti una sequenza di caratteri arabi per determinare il continuo crash e riavvio dell'iPhone; il problema sembra essere localizzato nel sistema di notifiche, incapace di processare la stringa di caratteri Unicode arabi a mezzo API CoreText.

    La stringa incriminata è: Power + "invio" + لُلُصّبُلُلصّبُررً ॣ ॣh ॣ [omissis], ho tolto alcuni caratteri per evitare che qualche buontempone si diverta a far crashare gli iCosi dei propri amici, come sta succedendo a molti utenti della mela.

    Se il vostro apparecchio si riavvia in continuazione fatevi spedire un altro messaggio con testo semplice oppure una immagine allegata, dovreste riuscire a riprendere il controllo del vostro device.

    Al momento Cupertino sta lavorando per produrre una patch al problema.

    AGGIORNAMENTO 29/05/2015:
    Al momento non è uscito un "fix" ufficiale per risolvere il problema, ma i tecnici della mela consigliano una procedura per risolvere temporaneamente il riavvio del device.
    1) Avviare "SIRI" per fare leggere all'assistente vocale i messaggi non letti
    2) Rispondere al messaggio che causa il crash del telefono
    3) Una volta aperto imessage effettuare un'operazione di swiping verso sinistra così da cancellare l'intera conversazione oppure tenere premuto sul messaggio stesso confermando poi l'eliminazione.

  • bosd ntfs

    Marius Tivadar, ricercatore di BitDefender, ha scoperto che inserendo una chiavetta USB, contenente un'immagine in Ntfs appositamente preparata, Windows va in crash e genera la classica maschera blu della morte (bsod).
    Questo comportamento avviene se accediamo al sistema a prescindere dalla modalità utente (amministratore o limitato) ed è dovuta a come il Sistema Operativo gestisce le immagini Ntfs; si verifica sia con la funzione autoplay attiva sia disattiva.
    Infatti basta che un qualsiasi processo tenti di accedere al file (pensiamo per esempio ad un antivirus) ed il Sistema va in BOSD.