Attualità

DVB-T2: il passaggio al nuovo standard del digitale terrestre

Scritto da Riccardo

DVB T2 HEVC 02 0120

C'è molta confusione sull'argomento, molti utenti ci chiedono se i loro televisori siano da sostituire o meno e cosa possono fare per verificare l'idoneità dei loro apparecchi televisivi.


Cerchiamo di fare maggiore chiarezza, innanzitutto il passaggio al nuovo standard del digitale terrestre avverrà in due fasi distinte:

Una prima fase prevede lo spostamento progressivo dei canali televisivi che prima trasmettevano con codifica DVB-T / Mpeg-2 verso i canali con codifica DVB-T / Mpeg-4; praticamente se il nostro apparecchio era già in grado di vedere i canali in HD (tipo can.501 per Rai 1, can.502 per Rai 2 .. etc etc) potremmo seguire le nostre trasmissioni preferite su questi canali HD, unica accortezza ogni tanto ci toccherà risintonizzare i canali.

La seconda fase invece sarà proprio il passaggio al DVB-T2, questa avverrà nel 2023 (forse i primi di gennaio, ma la data non è ancora certa)e sarà eseguito lo Switch-Off verso lo standard DVB-T2, il digitale terrestre di seconda generazione con codifica HEVC.

I televisori che potevano prima vedere i canali HD non necessariamente sono pronti a questo standard, quindi bisogna eseguire alcuni test prima per verificarne l'idoneità.
Intanto se il nostro televisore è stato acquistato a partire dal 22 dicembre 2018, sarà compatibile con il nuovo digitale terrestre poiché da quella data i negozianti sono obbligati a vendere televisori che supportano il nuovo standard DVB-T2 e la codifica HEVC Main10.

Se non ricordiamo la data di acquisto o pensiamo sia più vecchio possiamo provare a sintonizzarci su 2 canali test per verificare se il nostro modello è idoneo, basta raggiungere il canale 100 o 200 del digitale terrestre: se a schermo compare la scritta "Test HEVC Main10" allora il nostro televisore è pronto per lo standard DVB-T2, altrimenti siamo costretti a sostituire il nostro apparecchio con uno nuovo o adattare il vecchio con un decoder che supporti il nuovo standard DVB-T2.

Perchè si passa al DVB-T2?

Gli operatori tv sono costretti ad abbandonare, per gradi, le frequenze sulla banda 700 MHz perchè già assegnate alle compagnie telefoniche per il 5G, e dovranno occupare i nuovi multiplex.

Aggiungi commento

I commenti sono moderati, ogni abuso verrà immediatamente cancellato!

Codice di sicurezza
Aggiorna

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.