Il sito web utilizza i cookie, anche di terzi, per aiutare a migliorare i servizi, e le informazioni ai suoi lettori.
Per ulteriori informazioni sui cookies e su come vengono utilizzati, consultare la nostra pagina di informazioni su Privacy Policy.
Se chiudi questo banner, scorri o clicchi la pagina su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Ricordiamo inoltre che dal tuo browser è possibile cancellare la cache e tutti i cookies principali.

Il sito inglese di Amnesty International compromesso da un exploit

Scritto da Riccardo
Visite: 748
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Punteggio 0.00 (0 Voti)

amnestyInternational logoI ricercatori della Barracuda Labs hanno rilevato un exploit all'interno del sito ufficiale inglese di Amnesty International. Visitando il sito si viene indirizzati verso un altro sito localizzato in Brasile  attraverso un iframe, sito che tra l'altro risulta essere legittimo (è un sito automobilistico brasiliano) ma compromesso a causa di alcuni contenuti in java modificati.

Se l'exploit ha successo, il malware si installa nel sistema del visitatore. I Ricercatori, analizzando i dati in loro possesso, ipotizzano che il sito sia stato infettato intorno al 16 dicembre 2011. Amnesty naturalmente è stata avvisata dell'exploit affinché possa intervenire rapidamente e ripristinare la situazione.

 

Aggiungi commento

I commenti sono moderati, ogni abuso verrà immediatamente cancellato!

Codice di sicurezza
Aggiorna