Il sito web utilizza i cookie, anche di terzi, per aiutare a migliorare i servizi, e le informazioni ai suoi lettori.
Per ulteriori informazioni sui cookies e su come vengono utilizzati, consultare la nostra pagina di informazioni su Privacy Policy.
Se chiudi questo banner, scorri o clicchi la pagina su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Ricordiamo inoltre che dal tuo browser è possibile cancellare la cache e tutti i cookies principali.

INPS: l'Odissea nel compilare un documento in pdf

Scritto da Riccardo
Visite: 3188
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Punteggio 4.75 (2 Voti)

Il processo di digitalizzazione della Pubblica Amministrazione è il sistema necessario per fornire servizi più efficienti al cittadino e snellire le procedure burocratiche, ma siamo prorpio sicuri che i servizi poi funzionino correttamente? Si spendono cifre elevate per consulenze, per riprogrammare servizi, per mettere in sicurezza infrastrutture per avere comunque un prodotto finale quasi scadente e tecnologicamente obsoleto.
Un esempio pratico: Entriamo nel sito dell INPS per poter compilare una domanda per la reversibilità della pensione; una volta entrati nel sito ed avere inserito i dati necessari per accedere all'area riservata (codice fiscale e password), navighiamo fino a trovare la nostra voce "Gestione dipendenti pubblici: servizi per lavoratori e pensionati" e troviamo la voce "Pensione-Domanda di Pensione Indiretta/Reversibile", apriamo la voce, dovrebbe darci la possibilità di aprire un file in PDF già precompilato in parte dove poi noi andiamo a mettere i dati mancanti per poter poi inviare la domanda all'INPS stessa.

inps 2 Qui comincia i problemi, si apre una finestra che in inglese ci invita ad aggiornare la nostra versione di Adobe Reader, ok proviamo ad aggiornare la versione ma sul sito Adobe la nostra versione è già l'ultima aggiornata, forse sarà che il nostro fido Firefox (aggiornatissimo alla versione 48.0) non supporta bene questa funzionalità, proviamo con chrome (aggiornatissimo alla versione 52) ma nulla, stesso risultato.
Presi dallo sconforto proviamo ad aprire il tutto con Edge (sì, il nostro PC è aggiornato ed ha come Sistema Operativo Windows 10) ma il risultato non cambia, sempre lo stesso errore. Proviamo a cercare informazioni su quali siano per esempio i requisiti minimi per poter compilare questo complicatissimo modulo, alla fine troviamo una pagina:
"Verifica le impostazioni del proprio PC prima di compilare la domanda", bene ci siamo, leggiamo cosa serve "ad oggi le versioni testate sono: Adobe Reader vers. X o XI; Internet Explorer dalla versione 8.xx alla versione 11.xx; Mozilla Firefox dalla vers. 8 alla versione 25.x; Google Chrome dalla vers. 17.xx alla 31.xx ... omettiamo le versioni per Mac e similari che al momento non ci interessano". Abbiamo letto bene, queste caratteristiche potrebbero andare bene su un pc vecchio di almeno 7 o 8 anni.


inps 1Rispolveriamo un vecchio notebook con XP ormai fermo da 2 anni, ci registriamo nuovamente ed andiamo nella sezione dove compilare il modulo e... finalmente riusciamo a visualizzare e modificare il modello :-) !
Odissea terminata.

Commenti   

0 #3 Riccardo 2018-01-05 14:35
Citazione Laura:
Stesso problema per me. Stessa identica esigenza e stessa identica odissea tra Browser. Ma quando ho aperto il mio portatile acquistato a Gennaio dello scorso anno (2016) quindi seminuovo, il problema non si risolve e con le raccomandazioni del call center INPS (3 telefonate con 3 diversi operatori che alla fine di loro o altrui iniziativa, ti attaccano dopo 4-12 minuti) ebbene niente. A me non funziona l'unico che loro dicono dovrebbe funzionare: Explorer. Ora cerco un portatile notebook Xp più vecchio in famiglia... HO a che fare con una banda di ennesimi "chissenefrega" della pubblica amm.ne italiana: non risolvono, non gliene frega un benemerito, e se ne fregano per anni di mettere in lista tra le cose da fare una decente soluzione. Ma noi.... paghiamo tutte, ma tutte, tutte le tasse per avere questa ennesima presa in giro da parte della pubblica amm.ne e dei loro stipendiati Signori Chissenefrega.


Come ti capisco, ad ogni modo vedi se riesci con una versione datata di IE, in questo modo dovrebbe funzionare , in bocca al lupo
Citazione
0 #2 Laura 2018-01-05 14:11
Stesso problema per me. Stessa identica esigenza e stessa identica odissea tra Browser. Ma quando ho aperto il mio portatile acquistato a Gennaio dello scorso anno (2016) quindi seminuovo, il problema non si risolve e con le raccomanda zioni del call center INPS (3 telefonate con 3 diversi operatori che alla fine di loro o altrui iniziativa , ti attaccano dopo 4-12 minuti) ebbene niente. A me non funziona l'unico che loro dicono dovrebbe funzionare : Explorer. Ora cerco un portatile notebook Xp più vecchio in famiglia.. . HO a che fare con una banda di ennesimi "chissenef rega" della pubblica amm.ne italiana: non risolvono, non gliene frega un benemerito , e se ne fregano per anni di mettere in lista tra le cose da fare una decente soluzione. Ma noi.... paghiamo tutte, ma tutte, tutte le tasse per avere questa ennesima presa in giro da parte della pubblica amm.ne e dei loro stipendiat i Signori Chissenefr ega.
Citazione
+1 #1 Gio 2016-08-25 07:19
Stessa odissea anche per me, con approdo diverso: telefonand o al call center mi è stato detto che vnelle guide di compilazio ne viene raccomanda to Internet Explorer!! ! Peccato che Windows 10 non l'abbia più ... :sigh:
Citazione

Aggiungi commento

I commenti sono moderati, ogni abuso verrà immediatamente cancellato!

Codice di sicurezza
Aggiorna